Libri, Recensione

“Il male degli angeli” di Luisa Gasbarri edito da Baldini+Castoldi

Buonasera!

Eccomi qua tornare da voi. Chiedo perdono per averci messo molto a recensirvi questo libro, quasi un mese, ma è stato un periodo un pochino incasinato.

Titolo: “Il male degli angeli”

Autrice: Luisa Gasbarri

Genere: Thriller e storico

VOTO: 4 / 5 

Ringrazio Baldini e Castoldi per avermi inviato la copia cartacea .

In questo libro alterniamo le vicende del periodo della Seconda Guerra Mondiale con le vicende dei giorni nostri. 

Viviamo la storia di Sigrun e della Società Vril, una società esoterica composta da donne che avevano la caratteristica di avere capelli lunghissimi e cooperavano con i nazisti durante la guerra. 

In parallelo, seguiamo la storia del capitano dell’Interpol Sara Wolner, la quale si dedica anima e corpo a scoprire chi ha ucciso delle donne che in apparenza sembrano non avere niente in comune, ma un collegamento tra di loro esiste e sembra anche assurdo.

Inizio subito facendo un applauso a Luisa Gasbarri per il suo impegno nel reperire tutte le fonti necessarie per parlare della Società Vril in modo più fedele possibile e per essere riuscita a unire realtà e immaginazione con una bravura inimmaginabile. Ogni pagina emana storia, emana verità. I nomi citati, come Sigrun e Maria, sono realmente esistiti. Basti cercarli e li trovate. 

Devo ammettere che, come amante del giallo e dei thriller, mi aspettavo molto più mistero e più parti concentrate sull’indagine di Sara, ma qui penso di essere stata io a fraintendere la trama. E’ un libro molto più concentrato sulla storia e su questa società Vril, ma mi è piaciuto. Nonostante nella mia testa ci fosse più un moto di “dov’è l’indagine?”, verso la fine la mia mente è cambiata e ha visto questo libro sotto un’altra luce. Lo ha percepito più come un modo per dare la storia senza renderla piena di informazioni sterili che possono rendere il libro ostico o noioso. La storia, come tante altre cose, deve appassionare e per farlo deve creare curiosità nel lettore e Luisa Gasbarri ci è riuscita. Da un lato ricordo questo interesse per i nazisti verso qualcosa di non terreno e lei ha chiarito o dato informazioni in più a questo mio ricordo (o più semplicemente è la mia mente che gioca brutti scherzi con i ricordi).

Lo promuovo? Il voto conferma che è un libro che ho apprezzato. Un libro diverso dai miei soliti generi e che ha portato a sfidare me stessa.E’ un libro tra passato e presente, tra realtà e immaginazione.Un libro che unisce tutte queste componenti senza rovinare la narrazione.

A chi lo consiglio? Agli appassionati di libri più storici che thriller. A chi predilige i libri con una forte documentazione dietro e a chi apprezza la capacità di unire realtà e immaginazione. Lo voglio consigliare a chi vuole aggiungere qualche nozione in più su uno dei periodi storici più importanti del ‘900 e che vuole vedere una realtà non sempre mostrata.

1 pensiero su ““Il male degli angeli” di Luisa Gasbarri edito da Baldini+Castoldi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...