Libri, Recensione

RECENSIONE ~ “I venti del male” di Manlio Castagna edito da Mondadori Libri per ragazzi

Buonasera lettori!

Ormai sto tenendo un ottimo ritmo con le recensioni poichè voglio smaltire un po’ di arretrati per poi a dicembre fare un mini ritiro personale per potermi schiarire le idee e leggere di più quei libri che ormai sono in attesa di una mia attenzone.

Detto questo, passiamo a parlare di questo libro.

Titolo: “I venti del male”

Autore: Manlio Castagna

Illustratore: Paolo Barbieri

Genere: Storie horror per ragazzi

Trama:

“Sono loro a dare dignità alle zone d’ombra dell’animo umano. A farci vivere le emozioni più forti e contrastanti. A insegnarci che se c’è solo una “retta via”, tanti sono i sentieri battuti da venti infidi. Scopri l’attimo esatto in cui il conte Dracula, Mr Hyde, la Regina di Cuori, Long John Silver, la Fata Morgana, il dottor Frankenstein e tanti altri hanno preso la via del Male, trasformandosi nelle più inquietanti figure di tenebra di tutti i tempi. Per capire meglio loro, e forse anche noi stessi. Una panoramica della malvagità immaginaria per salvarci da quella reale.”

VOTO: 4/5

Ringrazio Mondadori per avermi inviato una copia in cambio di una mia onesta recensione.

In “I venti del male” Manlio Castagna ci narra 20 storie di cattivi che conosciamo grazie ai libri o alle leggende. Troviamo la storia di Satana, di Mr Hyde, di Dracula, della Regina di cuori e di tanti altri. 

Ogni singola storia narra il motivo e il momento in cui questi personaggi sono diventati gli antagonisti dei nostri eroi preferiti. Perchè sono così? Qualcuno è diventato malvagio a causa della gelosia, altri per sete di potere o per vendetta.

A Paolo Barbieri è stato dato il compito di dare un aspetto a questi personaggi. I suoi disegni sono precisi quanto la precisione di un chirurgo plastico. Ogni singola illustrazione mi ha permesso di creare nella mia mente le immagini che venivano narrate da Manlio Castagna. Dare un aspetto ai cattivi, penso renda più facile capire il loro comportamento.

Come è scritto all’inizio del libro, tutti noi amiamo i cattivi perchè non sappiamo nulla di loro e quell’alone di mistero è piuttosto attraente. Qui ci viene data la possibilità di scoprire qualcosa di più, anche se magari non reale. 

I motivi per cui noi amiamo i cattivi, che troviamo appena aperto il libro, sono veri. I cattivi sono misteriosi, imprevedibili e liberi. 

Questo senso di libertà è quello che tutti vorremmo. Se ci pensiamo bene, i buoni vengono sempre osservati e vengono giudicati se fanno qualcosa fuori dagli schemi. Un cattivo non viene giudicato se è gentile o se si comporta male perchè la sua reputazione lo precede e da lui non ci aspetta nulla. Forse questo senso di libertà lo vorremmo un po’ tutti. La possibilità di cambiare idea e di agire fuori dagli schemi. 

Altro motivo per cui adoriamo i cattivi è che li percepiamo reali e molto simili a noi. Un buono appare sempre perfetto e quasi irraggiungibile per noi umani. Nessuno è perfetto, però nei film e nei libri lo sono e abbiamo difficoltà a metterci nei loro panni.

Questo è uno di quei libri che può leggere chiunque, anche se è ritenuto adatto per i bambini dai 10 anni. Perchè? Semplicemente perchè torniamo in contatto con quel lato di noi che da piccolo leggeva storie con questi cattivi protagonisti e che coltivava un pizzico di curiosità per quei personaggi oscuri. Sono storie corte e mirate. Storie da leggere ai bimbi durante Halloween, magari non prima della nanna o si rischiano gli incubi.

Questo libro mi ha convinto ancora di più su Manlio Castagna come autore e non vedo l’ora di leggere altri suoi libri. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...