Libri

RECENSIONE ~ “L’estate che sciolse ogni cosa” di Tiffany McDaniel edito da Atlantide Edizione

Buonasera lettori!

Pronti a scoprire questo libro stupendo?

Titolo: “L’estate che sciolse ogni cosa”

Autrie: Tiffany McDaniel

Genere: Narrativa

Trama:

Ci sono estati che ti entrano sotto la pelle come ricordi eterni. Per il giovane Fielding Bliss quell’estate è il 1984, l’estate che cambierà per sempre la sua esistenza e quella di tutti gli abitanti di Breathed, Ohio. Qui, in una giornata dal caldo torrido, il diavolo arriva rispondendo all’invito pubblicato sul giornale locale da Autopsy Bliss, integerrimo avvocato convinto di saper distinguere il bene dal male, e padre di Fielding. Nessuno in paese si sarebbe mai aspettato che Satana avrebbe risposto. E tantomeno che si sarebbe palesato come un tredicenne dalla pelle nera e dalle iridi verdi come foglie, eppure quel ragazzo uscito dal nulla sostiene davvero di essere il diavolo. A incontrarlo per primo è Fielding, che lo porta con sé a casa. I suoi genitori subito pensano che il giovane, che sceglierà di farsi chiamare Sal, sia scappato dalla propria famiglia, eppure le ricerche non portano a nulla, e in lui sembra esserci veramente qualcosa di impenetrabile e misterioso. Qualcosa che gli abitanti di Breathed non capiscono e che li convincerà che il ragazzo dalle lunghe cicatrici sulle spalle sia realmente quello che dice di essere: il diavolo.

Voto: 5/5

Ringrazio Atlantide Edizioni per la copia in cambio di una mia recensione onesta.

In un’estate torrida del 1984, a Breathed, Ohio, arriva il diavolo invitato dall’avvocato Autopsy Bliss. Il diavolo si presenta con le sembianze di un bambino di colore e, con i suoi atteggiamenti e l’incapacità della polizia di capire da dove effettivamente arrivi, porterà gli abitanti a credere che sia veramente il diavolo. E’ il diavolo? O è solo un normale tredicenne?  

Sarà il figlio di Autopsy Bliss, Fielding, a incontrare questo ragazzo per primo. Fielding ci racconterà quella famosa estate e tutti i suoi avvenimenti, ma anche gli effetti collaterali che ha subito la sua vita.

“L’estate che sciolse ogni cosa” di Tiffany McDaniel è una lettura che lentamente entra in te e va a colpire i tasti giusti che ci portano a riflettere su tutti gli argomenti affrontati  come razzismo, odio, omosessualità, violenza e vendetta. Un libro che mostra quanto la mente umana sia ristretta nei preconcetti e quanto sia influenzabile con la stessa facilità con cui uno scrive la lista della spesa. 

Ogni capitolo è un pugno che ci colpisce in pancia. Ogni avvenimento narrato ci fa riflettere sulla nostra realtà e su come vivremmo noi le cose. 

Rappresentare il diavolo come un ragazzo di tredici anni di colore l’ho trovato un espediente per sbattere in faccia ai protagonisti, ma anche a noi, tutto quello che si ritiene sia il male. Un bambino che si giudica malvagio solo perchè dice di essere il diavolo e per il colore della sua pelle. Nessuno va oltre l’aspetto, se non la famiglia Bliss. 

Gli atteggiamenti della popolazione di Breathed diciamo che vengono imputati al caldo torrido e alla presenza del diavolo.Ma è veramente questa la motivazione delle loro azioni? Io ho ritenuto che la loro vera motivazione fosse la paura unita all’ignoranza, alla perfidia e alla vendetta. 

La scrittura poetica e riflessiva dell’autrice ci porta ad analizzare veramente ogni singola cosa. Non puoi sottrarti dal riflettere sugli accadimenti e sulle personalità dei personaggi.

Tiffany McDaniel ha scritto un libro di una bellezza e complessità strabiliante. Quasi 380 pagine di realtà pura e non solo per gli anni in cui è ambientata la storia, cioè 1984, ma i fatti sono riconducibili anche ai giorni nostri. Il razzismo nella sua totalità lo vediamo anche al giorno d’oggi e vediamo sempre di più quanto la gente creda di più al nulla che non alle cose vere. Credere alla realtà fa male e porta ad affrontare cose che si vogliono schivare, ma ciò porta ad una incapacità di vivere veramente.

Se mi chiedete se lo consiglio, avrete solo una risposta positiva o, se potessi, lo regalerei ad ogni singolo essere umano della terra. “L’estate che sciolse ogni cosa” rappresente uno di quei libri che vanno letti almeno una volta nella vita. Un libro che non ti lascerà mai e sarà sempre nella tua testa. Ti fa scoprire un’autrice con una capacità di scrittura memorabile e di cui senti la necessità di voler leggere i suoi libri per avere altre lezioni di vita, per scoprire altre realtà e per confrontarti con te stesso ancora una volta. 

Solo un consiglio su come affrontarlo. Iniziate con calma per familiarizzare con lo stile e poi leggetelo almeno un capitolo o due al giorno. La storia merita una riflessione più approfondita di altri libri e vedrete che lo amerete. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...