Libri, Varie ed eventuali

I 10 libri che voglio leggere in questo 2020

Buongiorno lettori!

Ormai il 2020 è iniziato da un mese e mezzo, anche se gennaio sembra sia durato almeno 7 mesi, ma il calendario non mente ancora.

A inizio anno, cioè a metà gennaio, ho stilato una mini lista di 10 libri che voglio leggere quest’anno. “Queen of air and darkness” l’ho messo in lista, ma lo sto già leggendo, perciò lo sostituirò con un altro libro in questa interminabile lista. Questa lista non ha una classifica poichè rispetterò più la naturale spinta verso questi libri più che il dovere.

Andiamo a scoprirli.

“Legend” di Stephanie Garber ormai mi aspetta da un bel po’ e ho proprio voglia di leggerlo e concludere anche la serie. Ho bisogno di scoprire come va avanti e di rientrare in questo mondo articolato che non mi aveva inizialmente colpito, ma poi mi ha conquistato.

Perchè una foto di Victoria Schwab? Perchè quest’anno è l’anno in cui inizierò a leggere i suoi libri. Lei sarà la prima autrice del mio progetto “Manie d’autore” che inizierà il mese prossimo e non vedo l’ora.

Dopo il primo ultimato ormai nel 2019, mi sa che “Nevernight. I grandi giochi” va letto in questo lungo 2020. Se il primo mi è piaciuto, ma non mi ha coinvolto moltissimo, da questo mi aspetto che riesca a farmi cambiare idea su questa trilogia. Ce la farà?

Il 2020 è l’anno dei recuperi e dei continui, ma è anche l’anno in cui, tristemente, dovrò dire addio a Thomas Cresswell e Audrey Rose. “Capturing the devil” mi aspetta e sono troppo curiosa di sapere cosa succederà ai due.

Come inizierò a leggere Victoria Schwab, inizierò la lettura di Leigh Bardugo e inizierò con “Shadow and bone”. Piuttosto che leggere subito “Six of crows” e “Crooked Kingdom”, ho deciso che prima voglio avventurarmi in questa trilogia per capire meglio il Grishaverse e poi tutto il resto che lo circonda.

Ormai ho capito che per me si sta rivelando dei mattoni. “Il priorato dell’albero delle arance” lo avevo anche iniziato ma, essendo così lungo, in eBook facevo fatica e ora, avendo il cartaceo, mi sa che è il momento di conoscere questa storia.

In arrivò quest’anno per OscarVault, ormai la casa editrice più sul pezzo di ogni altra, lo continuerò più che iniziarlo. “Scythe” è una storia particolare, ma che sembra meriti molto e mi stava anche piacendo.

Non sono una da retelling o da libri con componenti romance, ma “A curse so dark and lonely” mi ispira da prima che uscisse, per poi cancellarlo dalla wishlist perché “non sono più sicura”per poi tornarci prepotentemente. Seguirò l’istinto e spero abbia ragione.

Continuo il mio 2020 con i recuperi e “Fangirl” è uno di questi. Ne parlano in tanti e in tanti lo hanno amato. Mi sa che è il mio turno ora.

Ultimo libro della lista e altro recupero. “A court of mist and fury” mi aspetta da anni ormai. Tutti mi dicono che questo è nettamente più bello del primo e ho così tante aspettative che non vorrei mi deluda.

Quali sono i libri che volete assolutamente recuperare quest’anno?