Libri

#InsaneBookaholicReadathon – 72 ore di lettura

Buongiorno!

Io e la mia tata pazza di Chronicles Of a Bookaholic abbiamo organizzato una maratona di lettura di tre giorni questo mese, cioè il 18-19-20 agosto. Tre giorni intensi di lettura che hanno fuso il cervello, almeno il mio si è un attimo fuso.

Com’è andata?

Oh, grazie per avermelo chiesto, ma è andata benissimo!

Ho terminato “Rebel” di Alwyn Hamilton, di cui mi mancavano un centinaio di pagine, credo. Farò una recensione dedicata a questo libro, però posso affermare che come storia mi è piaciuta e mi è piaciuto Jin. Non voglio dare un giudizio affrettato su questa storia perchè voglio leggere i seguiti per vedere come cresce Amani, ma posso dire che mi è piaciuto senza aver paura di tirarmi dietro qualche iella letteraria.

Dai seguiti mi aspetto molto, in quanto dovranno convincermi così tanto che dovranno essere dei capolavori. Insomma, senza pressione, ok?

Finito “Rebel”, mi sono lanciata nell’impresa del secolo di leggere 615 pagine in appena due giorni e mezzo. Impresa che ha consumato le mie cellule celebrali, le quali chiedevano pietà a fine giornata. Iniziato il 18 nel tardo pomeriggio e terminato il 20 poco dopo pranzo. Questo terzo libro della trilogia più bella mai vista è stato il più bello in assoluto. Amato la storia, i files, i disegni, le emozioni. Amato tutto, dall’inizio alla fine. Se non l’avete ancora letta, leggetela perchè questi due autori sono due geni del male. Se non erro, uscirà una novella, ma non ricordo bene quando. DATEMELA SUBITO!

Terminati questi due e con poche ore al termine di questa insana maratona, ho continuato il libro che avevo in lettura, ovvero “Escaping from Houdini” di Kerri Maniscalco e terzo libro della serie “Stalking Jack the Ripper”. Vi ricordo che questa serie arriverà nel 2020 grazie a Oscar Vaul e che vi invito a leggere poichè Audrey Rose è una donna che si mette a studiare anatomia umana e medicina legale nel 1800, cioè quando le donne non dovevano fare una cosa così e dovevano starsene chiuse in casa. Ad accompagnarla ci sarà Thomas Cresswell che è un amore di personaggio.

Va beh torniamo alla maratona. Questo, purtroppo, non l’ho terminato, ma lo sto ancora leggendo.

Come bilancio finale, sono parecchio soddisfatta di questa maratona. Ho fatto tutto quello che volevo fare, ovvero finire un libro e riuscire a terminare l’altro.

Non vedo l’ora della prossima maratona!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...