Libri

RECENSIONE! “La sovrana lettrice” di Alan Bennett

Buongiorno lettori!

 

41qzxwmistl-_sx319_bo1204203200_
Titolo: “La sovrana lettrice”
Autore: Alan Bennett
Genere: Narrativa

DISPONIBILE IN CARTACEO E EBOOK

Trama:

“A una cena ufficiale, circostanza che generalmente non si presta a un disinvolto scambio di idee, la regina d’Inghilterra chiede al presidente francese se ha mai letto Jean Genet. Ora, se il personaggio pubblico noto per avere emesso, nella sua carriera, il minor numero di parole arrischia una domanda del genere, qualcosa deve essere successo. Qualcosa in effetti è successo, qualcosa di semplice, ma dalle conseguenze incalcolabili: per un puro accidente, la sovrana ha scoperto la lettura di quegli oggetti strani che sono i libri, non può più farne a meno e cerca di trasmettere il virus a chiunque incontri sul suo cammino. Con quali effetti sul suo entourage, sui suoi sudditi, sui servizi di security e soprattutto sui suoi lettori lo scoprirà solo chi arriverà all’ultima pagina, anzi all’ultima riga.

VOTO: 4,5/5

 

 

La Regina Elisabetta scopre un furgone libreria e inizia a prendere in prestito libri su libri. Da quel momento la Regina Elisabetta diventa una lettrice accanita e inizia a isolarsi dal mondo per dedicarsi alla lettura. Una Regina come non si è mai vista e che, se solo fosse vero, diverrebbe l’eroina di noi lettori.

95 pagine sono poche per scrivere un buon libro, ma Alan Bennett ci è riuscito. In queste pagine ha reso la regina una donna qualunque, amante della lettura e affezionata ai libri. Una lettrice che consiglia libri a tutti, li presta e ne parla senza sosta con chiunque le capiti a tiro, specialmente quel ragazzo che ha portato con sé a palazzo per poter discutere dei libri che prende in prestito. Questo suo nuovo lato inizia a generare dubbi in tutte le persone che la circondano. Politici che vorrebbero la vecchia Regina e una Regina che non vede cosa ci sia di male nel leggere.

In queste poche pagine emergono anche i pregiudizi sulla lettura che tutti i lettori vengono a contatto. La lettura ti isola. La lettura viene vista come qualcosa di enormemente brutto da chi non legge. La lettura è il male. Quello che emerge, e che ho amato, è l’effetto della lettura su chi legge i libri. Una persona che legge diventa più empatica, capisce di più le persone e le situazioni. La lettura apre le menti, fa consocere cose che magari non verremmo mai a contatto nella nostra vita e fa sognare.

 

Un libro di meno di cento pagine che tutti, prima o poi, dovremmo leggere. Un libro che mette in risalto i lati positivi e negativi della lettura e che mostra cosa le persone pensano di un lettore accanito. C’è chi pensa che la lettura sia inutile, una perdita di tempo, ma c’è chi pensa che la leggere sia il momento migliore della giornata o il tempo meglio speso.

Un libro da far leggere e da regalare a qualsiasi lettore, anche a chi legge poco, perchè gli verrà facile immedesimarsi nella storia della Regina Elisabetta e capirà perfettamente la voglia di avere sempre con sé un libro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...