Pick Me A Book with Ceereads

Pick Me A Book! Con @ceereads

Ormai avete sentito parlare di questo esperimento grazie a questo post dove vi abbiamo convocato per aiutarci a scegliere nome e copertina, ma è ora di dare vita a questo esperimento.

Qualche mese fa mi è venuta un’idea malsana perché io ho principalmente e solo idee malsane.

Era un periodo dove leggevo poco a causa di uno stage lavorativo che consumava le mie energie, ma la voglia di scoprire nuovi libri era più forte di me. Cee di Legger-mente era diventata una fonte inesauribile di libri stupendi ed era anche la mia spacciatrice di libri preferita e odiata allo stesso tempo. L’unica pecca era che, conoscendomi, avrei sicuramente adorato quei libri, ma non mi sarei mai obbligata a leggerli in quanto avrei trovato una scusa o un altro libro da leggere.

Perciò decisi di proporre un esperimento proprio a Cee. Ormai parlavamo quasi ogni giorno di argomenti vari. Dall’università alla laurea, dal lavoro al libro e ai nostri progetti futuri. Lei è stata la prima a vedere la rinascita di questo sito, a farmi da consulente per la rubrica “Sleep, Marry, Cruise” (che tornerà appena avrò una connessione stabile) e a sopportare i miei deliri, oltre ad accettare questo esperimento. E’ raro trovare persone così gentili e disponibili, perciò mi reputo abbastanza fortunata. L’altro motivo per cui le ho proposto l’esperimento è perché avevo la sensazione che lei era una di quelle lettrici che leggono di tutto e non dicono no ad un libro, qualsiasi esso sia.

L’esperimento consisteva nel fatto che dovevamo scegliere un libro tra quelli che avevamo letto e adorato per farlo leggere all’altra.

Era iniziato tutto con “scegli un libro” ed è finito con “stila una lista perché sceglierne uno è impossibile”.

Com’è andata? Direi bene. Certo, ora dovrei anche picchiarla perché mi ha fatto conoscere una serie veramente bella e ora devo impegnarmi a finirla, ma ne è valsa la pena.

La lista che ho dato a Cee:

“The guys are props club” di Ingrid Seymour (sono solo due libri e questo è il primo. Io ho adorato più il secondo del primo, ma solo con il primo capisci tutto. E’ in inglese)

“The truth about lettin go” di Leigh Talbert Moore (l’ho vinto ad un suo giveaway in versione eBook e mi è molto piaciuto. Potresti piangere, però è molto bello)

“A volte ritorno” di John Niven. (se sei profondamente credente in Dio, non leggerlo. Le prime 60-80 pagine non mi sono piaciute molto, ma il resto mi è piaciuto molto. Regalato dalla mia migliore amica e non pensavo mi sarebbe piaciuto)

“Una scommessa per amore” di Jennifer Crusie (letto con KUnlimited ed è stata una sorpresa. Carino, simpatico e leggero. La protagonista l’ho adorata)

I libri bonus, cioè libri carini e che aggiungo come possibili scelte:

“Big Apple” di Marion Seals. (mi è piaciuto, ma non è che abbia qualcosa di molto particolare, però si può leggere come diletto e poi parla di editoria)

“Notizie che non lo erano: Perché certe storie sono troppo belle per essere vere” di Luca Sofri. (mai letto libri così e mi è piaciuto molto. Parla di giornalismo e di come alcune notizie vengano montate).

 

La lista che mi ha dato Cee:

-“The host”di Stephenie Meyer (è il mio preferito suo *w*)

– “Al centro dell’universo”di Morgan  Matson (lei la adoro e tutto quel che scrive mi piace proprio tanto)

– “Ai confine del mondo” di Morgan Matson 

– “Wolf” di Graudin (questo è un what if storico basato sull’ipotetica vittoria di Hitler durante la II guerra mondiale ma mischiato allo sci-fi con una protagonista mutaforma)

“La chimera di Praga” di Laini Taylor (la mia recente ossessione!)

 

La mia scelta è stata “La chimera di Praga” di Laini Taylor, che a breve vi parlo in questo post.

La scelta di Cee è stata “The guys are props club” di Ingrid Seymour. ❤ ❤ ❤

 

Questo post sarà un attimo lungo perché include anche la recensione del libro che abbiamo scelto.

 

“La chimera di Praga” di Laini Taylor

 

Trama:

 Karou ha 17 anni, è una studentessa d’arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa lain-ya-_3d_-chimera-di-34-270x431inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da un’intricata filigrana di tatuaggi, parla più di venti lingue e riempie il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale. Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impresso su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo, scisso tra l’esistenza umana e quella tra le chimere, è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senz’anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell’aspetto esteriore; è il conflitto tra le figure principi del mito cristiano e quelle dell’immaginario pagano. Nel disperato tentativo di aiutare la sua “famiglia” Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita.

Oltre a dire grazie Cee per avermelo fatto conoscere, un piccolo grazie va a Kindle Unlimited per averlo messo a disposizione.

Karou è una ragazza che ama l’arte più di ogni altra cosa. Disegna qualsiasi cosa e chiunque. Datele una matita in mano e realizzerà disegni degni di nota che tutti invidiano.

La sua migliore amica, Zuzana, è anche lei un’artista, una burattinaia per essere precisi, ed è veramente simpatica. La sua simpatia rende la storia piuttosto allegra, specialmente nel secondo libro, di cui vi parlerò nella prossima recensione.

Tutto sembra normale ma, come ogni buon libro, nulla è come sembra. Karou è cresciuta in mezzo alle Chimere, cioè esseri metà uomo, metà serpenti, metà animali. Le chimere, Sulphurus, Twiga, Sybilis, rappresentano la sua famiglia, sono la sua famiglia. Sono loro che l’hanno cresciuta, le hanno insegnato tutto, senza toglierle la possibilità di conoscere il mondo umano, rinchiudendola nel negozio di scambi di Sulphurus. E’  proprio lì che Karou lavora come recuperatrice di denti per Sulphurus stesso. Ma a cosa servono i denti? Lo scoprirete leggendo.

Durante uno di questi viaggi Karou inizia a notare qualcosa di strano. Marchi a forma di mano bruciati sulle porte che lei usa per viaggiare da una parte all’altra del globo terrestre per recuperare i denti. E’ proprio durante il suo ultimo viaggio, Karou si scontra Akiva. Lui è un serafino, un angelo addestrato a distruggere le chimere. Karou, a differenza delle chimere per cui lavora, ha l’aspetto di un essere umano ed è questo destabilizza Akiva, ma non sarà solo questo a destabilizzarlo. Dallo scontro con Akiva, Karou torna ferita e, durante la convalescenza nel negozio di Sulphurus, decide di attraversare una porta che per lei era sempre stata off-limits.

Da qui inizia il declino e la vera e propria storia. Scopriremo molte cose. Da chi è Karou in realtà e cosa la lega ad Akiva. Cosa ha fatto Sulphurus e cosa sta succedendo nel mondo di Chimere e Serafini.

Non voglio dirvi di più sulla storia perché merita di essere letta.

E’ una storia particolare e che da tanto non si vedevano nelle librerie. Beh, c’è  una ragazza che è destinata a salvare il mondo, ma quale? Quello degli umani o delle Chimere? Un ragazzo che soffre per un amore finito tragicamente, da cui riesce a risollevarsi, per poi tornare a soffrire per ciò che ha fatto. Può essere un libro conosciuto come struttura della storia della eroina che deve salvare tutto e tutti, ma è una storia scritta divinamente bene che merita di essere letta e che la rende diversa dalle storie simile a questa.

E’ ricca di dettagli e descrizioni senza essere pesante, troppo ripetitiva o troppo lunghe da annoiare il lettore. E’ articolata e sviluppata talmente bene da non farti perdere nemmeno un momento della storia. Non ti perdi un pezzo, non ti manca un anello della storia, mentre passi da un avvenimento all’altro. Niente è lasciato al caso e niente è dimenticato. Rimani sul pezzo per tutta la durata del libro.

Altro pregio di questa storia è il modo in cui è stato scritto. E’ scritto in modo molto armonioso, delicato e quasi musicale. Ogni parola è come una pennellata, come ogni tratto che Karou esegue per poter realizzare un suo disegno di una chimera. Ogni parola fa prendere vita alla storia tra le mani del lettore. Le descrizioni di Praga, ti fanno ritenere di essere lì, di averla visitata, quando non ci sei mai stato.

L’autrice ha avuto una bravura straordinaria nello scrivere questo libro, come anche i seguiti. Non si riesce a fare a meno di continuare la storia fino alla fine.

Appena finito questo, sono passata al secondo immediatamente. Quando stavo per terminare il secondo, ho pensato di staccare e leggere altro per affrontare il terzo, ma non ci sono riuscita. La storia è talmente ben scritta e coinvolgente che non riesci a lasciarla. Ogni libro termina con l’epilogo, perciò ti ritrovi con l’anticipazione del successivo che ti incuriosisce talmente tanto che non puoi non proseguire. Questi epiloghi causano la rovina di noi lettori. Ti suggeriscono il seguito e, se non  il seguito non è ancora stato pubblicato, pensi che l’autore sia stato veramente cattivo nei confronti di noi lettori perché ci lascia lì abbandonati a noi stessi nel calderone del “cosa succede?”. Forse è meglio leggere le serie quando vengono pubblicati tutti i seguiti così da non soffrire, sempre che le case editrici ci degnino dei seguiti, ovviamente.

Questa è una trilogia che può tranquillamente affiancarsi alle altre serie di successo come “Hunger Games”, “Twilight” o alla saga di Harry Potter.

E’ la sua capacità di coinvolgerti, di conquistarti, di renderti dipendente da lei senza renderti conto di quanto sei coinvolto. Avevo il voto di non iniziare trilogie, serie o saghe perché avrebbe comportato l’impegno di iniziarla e finirla, ma con questa non è stato e non è un peso.

Riassumendo. Ha il pregio di essere scritto in maniera elegante, coinvolgente e quasi in modo armonico. Sembra quasi essere dentro la storia e vedere tutto con i tuoi occhi. E’ il modo in cui è scritto che lo rende diverso dagli altri libri con trame dove ci sono eroine che salvano il mondo. Il difetto, perché c’è un difetto, secondo me, è che mette troppa carne al fuoco in questo libro. Intendo dire che è detto tanto della storia, quasi tutto, e nel secondo ci troviamo ad andare avanti. Qualcosa l’avrei tenuta per il secondo libro, anche poco, ma lo avrei tenuto. Forse a livello di storia, sarebbe stato meglio così, tutto in questo libro, il secondo un libro di passaggio e poi l’epicità nel terzo, ma, come lettrice, avrei spostato qualcosa di questo libro nel secondo per non rendere il primo troppo ricco. C’è il fattore amore, ma non è eccessivo. In primo piano rimane lo scontro Chimere-Serafini, ma dietro l’amore. E’ ben equilibrata anche questa parte, cosa che molte volte non succede.

Riassumendo ancora di più….LEGGETELO!

 

Per concludere, io e Cee abbiamo deciso di ripetere l’esperimento perchè ci siamo divertite un sacco!! Questa volta, però, abbiamo deciso di non comunicarci in anteprima la lista, ma di metterla direttamente, perciò sarà una sorpresa per entrambe vedere i libri scelti.

Ecco la lista:

– “Keeper” o “Ignite the shadows” di Ingrid Seymour (Di lei ti proporrò tutto)

– “Le due facce dell’amore” di Nick Spalding (un libro da tramandare perchè fa morire dal ridere)

– “La ragazza di mezzanotte” di Melissa Grey (l’ho finito e l’ho trovato molto carino. Certo non ai livelli de ‘La Chimera di Praga’, ma leggero e a tratti dolce. Voglio sapere cosa ne pensi)

– “Dog Crazy” di Meg Donohue (non muore nessun cane. E’ il cane che salva lei)

“Flat-out Love” di Jessica Park (VA LETTO! E’ una storia particolare, ma ben scritta. Merita di essere letta).

 

Questa è la mia lista e non vedo l’ora di scoprire i libri scelti da Cee e cosa mi proporrà.

Voi avete mai fatto questi esperimenti con i vostri amici?

Annunci

4 thoughts on “Pick Me A Book! Con @ceereads”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...