EXPO Della Lettura

EXPO Della Lettura #7 con @erika_zini

wrvw copiaw copia

 

Ave gente!

Come state? Siamo già a venerdì e sono tornata con una nuova intervista. Piano piano, questa rubrica continua, anche se con molte difficoltà. Spero di riuscire a portarla avanti fino a fine ottobre in coincidenza della fine di EXPO. Me lo auguro e teniamo le dita incrociate tutti.

L’ospite di oggi è una mia compagnia del gruppo di lettura e amica. E’ una blogger di tutto rispetto ed è bravissima. Con un preavviso di appena due giorni, ha risposto alle domande e mi ha detto, testuali parole, “E’ stata durissima – hai una vena sadica, te lo ha mai detto nessuno – ma ecco le mie risposte!”. Onestamente no, per ora mi hanno detto che si erano divertiti e che era stato difficile.

Entrambe stiamo attendendo l’uscita di “Half Wild” di Sally Green, il secondo della serie “Half bad” che, se non l’aveste letto, ve lo consigliamo caldamente.

Ora vi lascio alla sua intervista che ha molto da dirci.

Ladies and Gentlemen.

Madame e Monsieur.

Signore e Signori.

Ecco a voi….

ERIKA!

(Applausi, grazie)

 

Nome (Nickname): Erika

Età:  4×9+2 (sì, mi piace la matematica J )

Professione: blogger e giornalista

Passioni (oltre a leggere): adoro la musica (ho una vera passione per i dischi in vinile), mi piace il mare d’inverno e la montagna d’estate; adoro la pioggia e le giornate di sole ma fresche.

Contatti (sito, twitter e/o facebook, se vuoi): il mio blog è http://wonderfulmonsterbook.wordpress.com, da lì trovate i riferimenti a Twitter, Facebook, Pinterest e Google+. La mia email è: wonderfulmonster@email.it

Piccola introduzione di te stessa:

Non sono molto brava a parlare di me, ma ci proverò. Adoro leggere, mi piace scrivere sul blog e parlare con gli autori per tentare di scoprire la magia che sta attorno alla scrittura di storie, come nascono e si sviluppano. A parte questo, mi piace stare all’aria aperta e fare lunghe passeggiate nei parchi come nei centri storici di città più o meno piccole. Adoro i misteri e tutto quello che è l’ignoto. Sono malinconica e romantica di natura per cui adoro la pioggia, il mare solitario, le vette assolate. Luoghi ideali per leggere un buon libro (ok, non proprio sotto la pioggia, ma magari in casa mentre fuori piove).

 

Grazie per aver partecipato a questa iniziativa. Come ci si sente ad essere intervistati?

C’è sempre un brivido che percorre la schiena ogni volta che mi capita. Dopo tanti anni dovrei essermi un po’ abituata (non che ne abbia fatte tante, eh), però sono troppo abituata ad essere dall’altra “parte” del microfono (o schermo che dir si voglia).

Io intervisto te ora e penso ti sia capitato di intervistare o porre domande a qualche autrice. Come trovi le domande giuste da porre?

Di natura sono una persona estremamente curiosa. Fin da bambina mia madre mi racconta che le facevo venire l’esaurimento per le mie continue domande (alle quali dopo un po’ iniziava a rispondere a monosillabi). Per cui non è mai stato un problema pensare a cosa chiedere agli autori, in più trovo magico l’aspetto di come nascono le storie per cui spesso cerco di sondare anche questo aspetto, oltre ad approfondire aspetti e temi del libro. Se poi siano le domande “giuste” dovremmo chiederlo ai pazienti lettori (e autori) che le leggono *incrocia le dita*.

Se ti capitasse l’occasione unica e irripetibile di intervistare un’autrice o autore, chi sarebbe?

Ho intervistato davvero numerosi autori sia italiani che stranieri (pensa che ho iniziato la mia trasmissione in radio nel 1999!), per cui mi sono tolta davvero tante curiosità, però ce ne sono alcuni – in realtà una marea – che ancora mi mancano. I primi che mi vengono in mente sono Chuck Palahniuk, per il suo essere così eccentrico e geniale, e Stephen King, colui che mi ha fatto appassionare alla lettura.

Com’è nata l’idea di aprire un sito? Qualcuno ti ha consigliato di aprirlo?

L’idea – che ha radici nell’agosto del 2010 – mi era nata casualmente, perché dopo anni di trasmissione radiofonica mi sarebbe piaciuto avere un contenitore sempre disponibile dove “lasciare traccia” dei libri di cui parlavo senza che tutto “scorresse” come avviene per la radio, avere qualcosa di tangibile che rimane e che potesse, di conseguenza, essere utile anche ad altri, una sorta di fonte di informazioni libresche. Quando aprii io il blog non ce n’erano tanti come oggi e molti sapevano a malapena cosa fossero (all’epoca erano molto frequentati i forum tematici). Così l’idea è stata mia e, tra alti e bassi, eccomi ancora qui J

In tutto questo tempo che hai recensito libri e letto libri, hai mai pensato di scrivere un libro? (Perché si? O perché no?)

In effetti ci ho pensato, ho anche due/tre idee ma non ho le tecniche, il tempo e probabilmente nemmeno il talento per poterle sfruttare. In attesa che tutto ciò mi appartenga (quasi certamente mai) continuerò a leggere e a lasciare ad altri l’onere/onore di scrivere.

Chi è la tua autrice preferita? Il tuo libro preferito?

Che domanda super difficile! Come si fa a fare un nome e uno solo? Provo a risponderti con la prima che mi viene in mente ma sappi che è solo una delle tante che affollano i miei pensieri: Charlaine Harris. Di lei ho letto tutta la saga (13 libri) di Sookie Stackhouse e la serie di Harper Collins (4 volumi) e l’ho letteralmente adorata.

Che genere di libri leggi? E come scegli i libri?

Principalmente amo gli hurban fantasy e i paranormal romance, leggo molti YA di qualsiasi genere. A sceglierli uso soprattutto l’intuito: la cover in primis, poi la trama e solo infine le recensioni (spesso leggo quelle negative per orientarmi meglio).

Ti sarà capitato di leggere più libri in contemporanea. Qual è stato il numero massimo di libri letti?

Arrivo massimo a 3, ma poi le storie iniziano ad intrecciarsi in maniera strana e decido di continuare solo con uno.

Tra gli ultimi libri letti, quali consiglieresti da leggere assolutamente?

Dipende sempre dallo stato d’animo in cui si è e cosa si ha voglia di leggere. Quest’anno ho apprezzato particolarmente la serie “Silver” (siamo al secondo volume) di Kerstin Gier, altri libri che ho ancora in mente sono “Half Bad” di Sally Green (tra 10 giorni esce il secondo) e “Miss Charity” di Marie Aude Murail. Però davvero ce ne sono troppi e per ogni tipo di “mood”.

Invece, tra tutti i libri letti nella tua vita, quale ritieni sia leggibile da chiunque? Nel senso, che andrebbe bene sia per chi legge romance e sia per chi legge horror.  Un libro per tutti.

Le tue domande diventano sempre più difficili, te lo ha mai detto nessuno? J Io ho una teoria, forse non originalissima, ma che sostiene che quando un libro è bello, lo è a prescindere dal genere o dal target cui è rivolto. Se, invece, parliamo di un libro che racchiude in sé più generi, anche diametralmente opposti, il campo si restringe ulteriormente. Tra gli ultimi che mi vengono alla mente posso dire “Quando il diavolo mi ha preso per mano” di April Tocholke e “Shadow” di Sarah Fine. Entrambi hanno una vena horror e oscura pur contenendo al loro interno una goccia di romance.

La storia di un libro è mai riuscita a influenzare la tua vita? Se l’ha fatto, l’ha fatto nel bene o nel male?

Influenzare la mia vita, non ancora se non in senso lato, influenzare il mio stato d’animo… spesso. Ricordo ancora la lettura di “Colpa delle stelle” di John Green, un libro che ho voluto fortemente e che mi ha lasciata a pezzi. Leggere qualcos’altro dopo è stato davvero un’impresa. Altro libro che mi ha dato tante emozioni è stato “Trentatré” di Mirya, un romanzo che è insieme vita, morte, sentimenti, emozioni. Non sono ancora riuscita a scrivere una recensione perché ho paura di rovinarlo con le mie parole superflue. Entrambi sono libri “tosti” e bellissimi. Da leggere senz’altro.

Tanti libri vengono trasformati in film o telefilm. Qual è stata la migliore e la peggiore versione cinematografica o televisiva secondo te? E quale vorresti realizzassero?

Ok, quante pagine abbiamo? Sì perché righe non bastano. Cercherò di limitarmi. L’unico – fin’ora – film che è stato all’altezza del libro – a mio modestissimo parere – è stato “Il Miglio Verde” di Stephen King. Non sono certa di volere trasposizioni di libri in film/serie perché ho sempre paura che li rovinino e perché ce l’ho già un film in testa che non corrisponderà mai a quello del regista. Detto questo, li guarderei comunque tutti! Il peggiore realizzato? La serie di “Twilight”: ho amato i libri ma i film sono davvero brutti (nonostante ciò li ho visti tutt al cinema).

Dei libri che hai letto, quale personaggio vorresti essere?

Vorrei tanto essere coraggiosa e impavida, determinata e bellissima come molte eroine dei libri. In particolare mi è sempre piaciuta Anita Blake di Laurell Hamilton. Tosta, determinata, non si fa mai mettere i piedi in testa e ha sempre un’arma – letteralmente e non – di riserva. Sa essere letale e dolce, ha ferite nell’anima e potere che le scorre nelle vene, un senso di giustizia elevato e, quando serve, sa mettere a tacere chiunque. Ecco, magari.

Quale è stato il peggior libro che hai letto? E il migliore?

Ora è necessaria una precisazione. Nel mio blog non trovate recensioni negative, questo non perché io mi auto censuri, ma perché se un libro non mi piace lo pianto lì dove sono e di conseguenza non mi sento di scrivere sopra ad un romanzo che non ho letto completamente. Posso dirti che alcuni libri – letti per intero – mi hanno annoiato (l’ultimo in ordine di tempo è stato “Annientamento” di Jeff VanderMeer), però non posso definirli brutti (o li avrei abbandonati). Nella categoria dei più belli la scelta è difficile, però ho amato moltissimo la trilogia del “18° vampiro” di Claudio Vergnani, per esempio, il già citato “Colpa delle Stelle” di John Green e… ok, hai capito che è impossibile per me fare scelte nette, ahimé

Mentre leggevi un libro, ti è mai capitato di pensare ad un ipotetico cast?

Sicneramente no, così come non mi è mai passato per la mente di immaginare una canzone (molti autori fanno sapere la loro playlist, per esempio), però mi è capitato successivamente, magari anche a distanza di mesi e anni, di vedere un attore e dire: “ecco il personaggio del tal libro, sarebbe proprio perfetto”.

Penso che avrai almeno un autore preferito, o anche più. Ti è mai capitato di andare in libreria, o ordinare su Amazon, un suo libro senza mai aver letto la trama o di saper ben poco della trama?

Sì, mi è capitato e sorprendentemente mi è altrettanto capitato di apprezzare di più il libro senza sapere esattamente la trama!

Devi traslocare. Hai tutti i libri in uno scatolone e si rompe una tubatura dell’acqua che allaga la casa, bagnando lo scatolone con i libri. Quale libro vorresti che si salvasse più di tutti?

Ma questa è una tragedia! Adoro tutti i libri, belli o brutti che siano, amo averli intorno e trovo intollerabile perderne anche uno solo, figuriamoci tutti tranne uno! No, a questa proprio non posso risponderti… probabilmente li recupererei tutti anche se sformati, poveri amorucci miei L

Devi regalare un libro. Come lo scegli? In base al gusto della persona a cui lo devi regalare, le chiedi che libro regalarle o le regali il tuo libro preferito?

Le persone che conosco e che leggono “davvero” non sono tantissime e con loro faccio lunghe ed intense discussioni per cui conosco abbastanza bene i loro gusti. Diaciamo che cerco di trovare qualcosa che stia nel loro genere e che a me sia piaciuto (e che loro non abbiano letto).

Prima di concludere facciamo il ‘Momento Marzullo’. Si faccia una domanda e si dia una risposta

Ahahah, Marzullo no! “Erika, ti è piaciuta questa intervista?” “La adoro!”

Che ne dici? Un po’ elusiva forse, ma solamente vera! Grazie per avermi ospitata nel tuo splendido spazio, sperando di non aver annoiato nessuno con le mie chiacchiere. ❤

 

Non hai annoiato nessuno, almeno non me.

Grazie mille di aver partecipato. L’ho apprezzato tantissimo ❤

RICORDO CHE, CHIUNQUE VOGLIA PARTECIPARE, O CONOSCE QUALCUNO CHE POTREBBE DIVERTIRSI A RISPONDERE ALLE DOMANDE, MI SCRIVA UN MESSAGGIO PRIVATO SULLA MIA PAGINA FACEBOOK CHE PROVVEDO POI AD INVIARGLI LE DOMANDE OPPURE ALL’INDIRIZZO MAIL readinprogress1@gmail.com .

 

Gente noi ci vediamo settimana prossima con un’altra intervista!

Buon weekend e buona settimana!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...