EXPO Della Lettura

EXPO Della Lettura #3

wrvwAa copias

 

Buongiorno a tutti!

Eccoci di nuovo qui con un’altra intervista per l’EXPO Della Lettura.

L’ospite di oggi l’ho conosciuta sempre grazie alla 2015 Book Challenge. Ha deciso di parteciparvi subito e ha deciso di partecipare subito anche a questa pazzia.

Grazie veramente di partecipare ad entrambe le avventure.

Ora lascio a lei la parola.

Ladies and Gentlemen.

Madame e Monsieur.

Signore e Signori.

Ecco a voi….

LERYN!!

(Applausi, grazie)

Nome (Nickname): Leryn

Età:  26 anni

Professione: studentessa universitaria

Passioni (oltre a leggere): Ho una sconfinata curiosità e quando qualcosa attrae la mia attenzione le dedico anima e corpo. Negli ultimi anni sono entrata a far parte di un gruppo teatrale ed è sempre una grande emozione osservare il pubblico dal palcoscenico. La persona più timida della Compagnia diventa sicura di sé, quella di statura minuta un gigante. Mi piacciono molto anche gli origami e i papercraft: costruire oggetti 3D è divertente e lo è ancora di più insegnare ai miei amici a fare altrettanto.

Piccola introduzione di te stessa:

La mia lista dei desideri non è molto lunga, resto una persona concreta anche nei sogni, ma nonostante tutto mi auguro di riuscire a realizzarne almeno una parte. Esempi? Un cagnolino e un tour del Regno Unito e dell’Irlanda. Amo profondamente quelle terre; vederle con i miei occhi e camminare nella brughiera  sarebbe come tornare a respirare dopo essere stata a lungo in apnea.

 

Grazie per aver partecipato a questa iniziativa. Come ci si sente ad essere intervistati?

Ci si sente messi alla prova, serve a capire chi siamo e soprattutto cosa vorremmo essere. Fortunatamente in questo caso si tratta solo di una “idoneità”, spero che saremo tutti promossi con 30 e la lode, vero Airals? XD

In tutto questo tempo che hai letto libri, hai mai pensato di scrivere un libro? (Perché si? O perché no?)

L’ho pensato qualche volta, ma non voglio peccare di presunzione. Sono scostante e preferisco dedicarmi all’università e ad ampliare il mio gruppo d’amici. Scrivere è un lavoro come gli altri e richiede sacrifici. Io voglio solo essere felice.

Chi è la tua autrice preferita? Il tuo libro preferito?

E’ una domanda terribilmente difficile e non ho nemmeno l’aiuto del pubblico a disposizione. Amo gli scritti di tanti autori, non riuscirei a scegliere. Ognuno di loro rappresenta un pezzetto di me ed è legato a ricordi, belli o brutti che siano. Cito, in ordine casuale: Tolkien (“Il Signore degli Anelli”), Coelho (“L’alchimista” – “Sulla Sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto”), Mirya (“Trentatrè”), Austen (“Orgoglio e Pregiudizio”),  Alessia Esse (“Io e te” – “Desiderio di Natale” –) , Saint-Exupéry (“Il piccolo principe”), Rowling (“Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban”), Bach (“Nessun luogo è lontano”), Shakespeare (“Amleto”).

Che genere di libri leggi? E come scegli i libri?

“I colori, come i lineamenti del viso, seguono i cambiamenti delle emozioni” scriveva Picasso.

Io scelgo i libri allo stesso modo, sulla base di ciò che sento in quel momento. Anni fa ero totalmente immersa nel genere fantasy, prima ancora solo classici della letteratura (“La figlia del capitano” di Puskin alle elementari potevo risparmiarmelo, lo so. Genitori, non lasciate i figli in balia della letteratura russa, è una pubblicità progresso). Attualmente prediligo i romance e i distopici: desidero svagarmi ed emozionarmi, almeno per qualche ora.

Ti sarà capitato di leggere più libri in contemporanea. Qual è stato il numero massimo di libri letti?

Negli ultimi anni leggo solamente libri in contemporanea. Tre-quattro-cinque, senza alcun problema. La memoria è ancora una solida certezza ed al resto ci pensa il mio lettore, col suo pratico segnalibro automatico. Prima o poi terminerò “Chocolat” di Joanne Harris, lo prometto.

Tra gli ultimi libri letti, quali consiglieresti da leggere assolutamente?

“Trentatré” di Mirya ( innovativo e coinvolgente come un giro sulle montagne russe senza cinture di sicurezza), “Divergent” di Veronica Roth per i fan non emotivi del genere distopico, “Desiderio di Natale” di Alessia Esse (novella breve e appassionante, la rileggerò a breve) e “A little beach street bakery” di Jenny Colgan (copertina da incorniciare e trama accattivante ).

Invece, tra tutti i libri letti nella tua vita, quale ritieni sia leggibile da chiunque? Nel senso, che andrebbe bene per chi legge solo romance e per chi legge solo horror. Un libro per tutti.

Non credo che esistano libri universali. Un testo breve potrebbe accontentare tutti e chi proprio dovesse annoiarsi potrà sempre ripiegare sulle numerosi illustrazioni che lo completano. Il mio voto va a “Il piccolo principe” di  Antoine de Saint-Exupéry.

La storia di un libro è mai riuscita a influenzare la tua vita? Se l’ha fatto, l’ha fatto nel bene o nel male?

Due libri sicuramente hanno influito molto sulla mia vita, in positivo e in negativo.

I romanzi di Tolkien mi hanno spinta a giocare di ruolo (Dungeons and Dragons oltre che gdr online, regalandomi molte ore di divertimento), scrivere qualche racconto ai tempi del liceo e superare brillantemente un esame d’inglese, dato che l’esaminatore madrelingua era un fan assoluto del caro Professore J.R.R.

“Twilight” mi ha per la prima volta fatta sentire parte di un fandom. Nel Forum delle Twilighters sono stata ben accolta e poi grazie a EFP ho conosciuto delle persone fantastiche con le quali sono ancora in contatto. (Grazie Piperina per i commenti in diretta di “The Voice”).

Tanti libri vengono trasformati in film o telefilm. Qual è stata la migliore e la peggiore versione cinematografica o televisiva secondo te? E quale vorresti realizzassero?

Quando ero al liceo ricordo di essere rimasta delusissima dalla versione cinematografica di “Eragon”, promuovo “Divergent” ed “Insurgent” (piccole differenze con i testi sono presenti, ma non le trovo fastidiose) ed assegno il 110 e la lode a “Anna and the King”.

Il libro riesce a toccare il cuore del lettore e il film tra i più poetici che io abbia mai visto.

 “ Ero solo un ragazzo, ma l’immagine di mio padre che teneva tra le sue braccia per l’ultima volta la donna che amava mi ha accompagnato per tutti questi anni …  È sorprendente come una piccola parte della vita sia costellata da momenti significativi; spesso finiscono ancora prima che inizino ma gettano uno spiraglio di luce sul futuro e rendono indimenticabile la persona che ha dato vita a questi momenti. Anna aveva donato la sua luce al Siam.” (Dal film, Anna and the King, 1999).

 

Dei libri che hai letto, quale personaggio vorresti essere?

Eowyn, La bianca dama di Rohan, personaggio creato da Tolkien. E’ una donna libera ed indipendente, coraggiosa ed abile con la spada. Darà un contributo determinante all’esito della guerra e sarà premiata dall’amore del nobile Faramir.

Quale è stato il peggior libro che hai letto? E il migliore?

“La luna blu di Bisotti” e “Le anime morte di Gogol” sono rientrati in biblioteca quasi subito.

Il libro migliore è “L’alchimista”  ( Coelho). Colgo l’occasione per lanciare un appello: “Torna a casa, mi manchi tantissimo!”. L’ho prestato ad un amico che l’ha perso. Sono partita coraggiosamente in missione per tentare di recuperarlo, ma il disordine che regna a casa sua ha reso tutti i miei sforzi vani.

Mentre leggevi un libro, ti è mai capitato di pensare ad un ipotetico cast? Se si, di quale libro?

No, presto pochissima attenzione alla descrizione fisica dei protagonisti, sono troppo concentrata sulle loro azioni e le frasi che pronunciano.

Penso che avrai almeno un autore preferito, o anche più. Ti è mai capitato di andare in libreria, o ordinare su Amazon, un suo libro senza mai aver letto la trama o di saper ben poco della trama?

Succede assai raramente, sono troppo curiosa per non informarmi. Seguo tanti blog letterari e le pagine degli autori, non riesco ad acquistare a scatola chiusa. Se la storia si rivelasse triste per la morte o la malattia di uno dei protagonisti rimpiangerei di averlo preso; la vita ci riserva tanti dispiaceri per cercarne di nuovi sulla carta stampata.

Devi traslocare. Hai tutti i libri in uno scatolone e si rompe una tubatura dell’acqua che allaga la casa, bagnando lo scatolone con i libri. Quale libro vorresti che si salvasse più di tutti?

Sarebbe un vero disastro. Salverei un libro appena comprato o uno autografato dall’autrice. Successivamente cercherei l’asciugacapelli e proverei in tutti i modi a salvare il salvabile.

Devi regalare un libro. Come lo scegli? In base al gusto della persona a cui lo devi regalare, le chiedi che libro regalarle o le regali il tuo libro preferito?

Sceglierei un libro che rispecchi i suoi gusti; il regalo deve rendere felice il destinatario, non il mittente.

Prima di concludere facciamo il ‘Momento Marzullo’. Si faccia una domanda e si dia una risposta

Domanda: Se potessi lavorare nel mondo dell’editoria, di cosa ti occuperesti?

Mi piacerebbe dedicarmi all’editing, correggere le bozze e consigliare gli aspiranti scrittori. Ho collaborato con alcune autrici su EFP anni fa ed è stata un’esperienza ricca di soddisfazioni. Leggere in anteprima un testo e dare il mio piccolissimo contributo mi ha resa felice.

 

Grazie mille, Leryn! E il voto è 30 e lode, ovviamente!

Concordo con te. Leggere in anteprima un testo è una cosa stupenda, specialmente se è di autrici che ti piacciono.

 

Noi ci vediamo settimana prossima con un altro ospite. Chissà chi sarà! Non lo so nemmeno io!

Se conoscete qualcuno che voglia partecipare, ditegli di contattarmi via messaggio in pagina che gli invio l’intervista.

Grazie a Leryn e  voi di aver letto!

A settimana prossima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...