Libri

“L’ordine della spada – Black Friars 1” di Virginia de Winter

Autore: Virginia de Winterblack%20friars%20ordine%20della%20spada%20lain

Genere: Fantasy, paranormale

Casa Editrice: Fazi Editore

Trama:

Chi è Eloise Weiss? Perché il più antico vampiro della stirpe di Blackmore abbandona per lei l’eternità suscitando le ire di Axel Vandemberg, glaciale Princeps dello Studium e tormentato amore della giovane?

La Vecchia Capitale si prepara alla Vigilia di Ognissanti e il coprifuoco è vicino perché il Presidio sta per aprire le sue porte. Il lento salmodiare delle orde di penitenti che si riversano per le vie, in cerca di anime da punire, è il segnale per gli abitanti di affrettarsi nelle proprie case, ma per Eloise Weiss è già troppo tardi. Scambiata per una vampira, cade vittima dell’irrazionalità di una fede che brucia ogni cosa al suo passaggio. In fin di vita esala una richiesta d’aiuto che giunge alle soglie della tomba dove Ashton Blackmore, un redivivo secolare, riposa protetto dalle ombre della Cattedrale di Black Friars. Il richiamo della ragazza è un sussurro che si trasforma in ordine, irrompe nella sua mente e lo riporta alla vita. Nobili vampiri di vecchie casate, spiriti reclusi e guerrieri, eroici umani e passioni che il tempo non è riuscito a cancellare: Black Friars – L’ordine della Spada è un mondo nuovo che profuma di antico, un romanzo che si ammanta di gotico per condurre il lettore tra i vicoli della Vecchia Capitale o negli antri del Presidio, in un viaggio che continua oltre la carta e non finisce con l’ultima pagina

 

VOTO: 4 su 5

 

Mi ricordo di aver scoperto questo libro quando avevo la rubrica ‘La parola ai lettori’ con il mio vecchio sito. Non ricordo chi ne aveva parlato (chiedo perdono. L’età avanza e la memoria regredisce), me l’aveva fatto scoprire. L’avevo comprato e poi sostava lì nel cloud di Amazon. Complice la 2015 Book Challenge, ho deciso di leggerlo. Ci ho messo quasi un mese, colpa dello studio matto e disperato, ma l’ho finito! Quasi 700 pagine! WOW!

Inizio subito dicendo che mi è piaciuto, ma. Si, ma perchè ho avuto difficoltà a leggerlo, specialmente la parte iniziale. Trovavo molta difficoltà nella lettura perchè la storia non mi prendeva, ma non volevo mollarlo. Con il procedere della storia, ho imparato ad apprezzarlo. Ho adorato tutta la storia. Penso che il mio problema fosse la parte descrittiva iniziale, che è giusta perchè se no come faremmo ad addentrarci nella storia? Un caratteristica molto bella delle parti descrittive è la licenza poetica. Le descrizioni sono piuttosto dettagliate e complesse. Forse era quello che mi coinvolgeva poco all’inizio. Queste descrizioni complesse che Virginia è stata bravissima a scriverle e le parti di licenza poetica sono scritte bene, ma non fanno per me.

Il libro è scritto benissimo, i personaggi sono descritti e presentanti talmente bene da iniziare a parteggiare per l’uno o per l’altro.

Eloise, studentessa di medicina, è la nostra eroina. La notte della Vigilia di Ognissanti stava per morire per mano dei Penitenti ma, il suo grido di aiuto, risveglia il vampiro Ashton Blackmore. Eloise ha un dono speciale che sarà Ashton stesso a svelarle. Eloise dimostra tutto il suo coraggio in qualsiasi occasione e anche tutta la voglia di proteggere coloro che ama. Eloise l’ho adorata per questa sua caratteristica e perchè non si lascia scoraggiare.

Ashton Blackmore di Blackmore lo definirei il vampiro buono. Svegliatosi dopo 16 anni di coma profondo per salvare Eloise, lo conosciamo molto bene. Non usa il suo potere del fascino su Eloise, come fanno tutti i vampiri, ma a lui basta essere sincero con lei per far si che lei si fidi di lui. Ashton è uno dei pochi sopravvissuti della sua stirpe insieme ad Adrian e Cain Blackmore. Loro tre hanno sofferto lo sterminio della loro famiglia durante la Rivolta, quando le nebbie del Presidio hanno invaso le Nationes e si sono impossessati di alcuni esseri umani. La missione di Ashton, Adrian e Cain è quella di trovare l’ultimo discendente della loro famiglia con l’aiuto di Eloise.

L’ultimo, ma non per importanza, personaggio importante di questa storia è Axel Vandemberg. Lui, princeps dello studium, si contrappone a Ashton per il cuore di Eloise. Peccato che questo triangolo non esista in realtà, ma basta che ci creda lui. Anche noi va bene che Axel creda all’esistenza di questo triangolo perchè rende molto interessante la storia.

Eloise e Axel hanno un rapporto un pò burrascoso. Axel aveva tre anni quando Eloise nacque e, da quel giorno, nessuno poteva separare Axel da lei. Poi arriva il giorno in cui lui parte per andare a studiare. Quando Eloise arriva a studiare anche lei, il suo amore per Axel crolla quando lo vede con un’altra donna e lui inizia a comportarsi male con lei per tenerla lontana da lui. Il classico grande uomo che vuole allontanare l’amica d’infanzia perchè lui è cresciuto, ma non è questo il caso. Non sapremo bene il perchè, ma è quella donna a obbligarlo a far si che lui allontani da sè Eloise per poterla proteggere. Da quel momento, lei si allontana da lui e non vuole più aver niente a che fare con lui, peccato che le loro strade si incroceranno più e più volte. Axel fa anche di tutto per proteggerla quando lei inizia a lavorare con Ashton, peccato che tutti questi tentativi le diano sui nervi.

Inizialmente, Axel non mi piaceva. Lo volevo prendere a scarpate nel sedere ma, piano piano, con i suoi gesti ha dimostrato di tenere molto a lei, anzi, di non aver mai voluto stare lontano da lei. Mi viene in mente la notte di Natale e la sua sorpresa. Quella è stata la cosa più bella. E la fine del libro. Bravo Axel!

Ashton mi è piaciuto subito. E’ un vampiro simpatico, protettivo verso la sua ‘ragazzina umana’, verso la sua famiglia ed è molto deciso. Però lo scherzo verso la fine del libro poteva evitarlo. Ho sofferto!

Non posso non citare Bryce Vandemberg che ha riempito di allegria il libro con i suoi momenti ‘Sto morendo! Eloise salvami!’. Quelle scene mi sono piaciute molto e, se devo essere sincera, io parteggio per lui un pochino. A lui aggiungo il servo Morton che, per queste scene di Bryce, era sempre pronto a chiamare i becchini.

Il libro non è ambientato ai giorni nostri e nel nostro mondo. L’autrice non ci svela l’epoca, ma si intuisce che siamo nel passato dove i nostri personaggi scrivono su pergamene, si muovono a cavallo, con carrozze e usano spade e pistole. E’ un libro dark. Ambientato principalmente di notte e in luoghi scuri. Le scene, le persone e l’ambiente circostante sono descritte minuziosamente. Vediamo umani affiancati da vampiri nei lavori in ospedale. La Chiesa che critica e non accetta gli studenti e la scienza.

Nel complesso, è un libro molto bello per tutti i dettagli che lo compongono. Le descrizioni sono dettagliate, minuziose e con licenza poetica. La storia è scorrevole che ti coinvolge. Purtroppo io sarò stata in un periodo dove recepivo poco questo suo potere di coinvolgimento e l’ho recepito solo alla fine. E’ pieno di colpi di scena che ti sorprendono sempre e non ti lasciano tranquilla. La parte finale su Ashton ne è un esempio.

Lo consiglio perchè è una lettura diversa dai soliti paranormali. La sua peculiarità è quando si svolge la storia e il fatto che è prevalentemente ambientato di notte. Io sono abbastanza nuova nel genere paranormale, ma sto rimediando con tanti libri diversi per stile, personaggi ed epoche. Questo lo metterei nella lista ‘ottimo esempio di paranormale’ ed è per giunta italiano. Un altro merito da dare a Virginia de Winter. Un’autrice italiana che ci ha dato un libro paranormale piuttosto bello.

Credo di aver detto tutto.

Leggerò i seguiti? Ovvio che si! Quando? Mah, quando l’ho finito ho pensato ‘per il secondo c’è tempo’. Peccato che a sera mi è venuto in mente il finale e mi è venuta voglia di leggerlo, ma ne ho già troppi in lettura ed è meglio non aggiungerci anche quello.

Vi saluto e vi auguro buona giornata!

 

10857717_773784346004342_3966785280873999954_n

 Letto per il punto 1 – Libro con più di 500 pagine

Annunci

2 thoughts on ““L’ordine della spada – Black Friars 1” di Virginia de Winter”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...